ERITREA: APPELLO A ONU, NO A ‘BLITZ MEDIATICI’ SU RAPPORTO DIRITTI UMANI

Pubblicato da
Asmara, Harnet Avenue, il corso centrale

Asmara, Harnet Avenue, il corso centrale

Asmara, 6 giu. (AdnKronos) – L’Eritrea ha chiesto al Consiglio Onu per i diritti umani di impedire alla Commissione di inchiesta “blitz mediatici” contro il suo Paese, anticipando alla stampa i risultati
dell’indagine sulla situazione dei diritti umani nel Paese, la cui diffusione è prevista per mercoledì.

“In una lettera inviata al presidente e ai membri del Consiglio Onu per i diritti umani il 30 maggio scorso, l’Eritrea ha chiesto al Consiglio di riconoscere e rispettare il diritto dell’Eritrea di difendersi in modo appropriato -si legge in un comunicato diffuso dal ministero degli Esteri – e ha quindi sollecitato il Consiglio a sospendere le discussioni sul rapporto fino a quando non sarà garantita all’Eritrea l’opportunità di studiare e di rispondere alle accuse”.

Secondo Asmara, l’anticipazione del rapporto alla stampa, prima che questo sia inviato al Consiglio per i diritti umani, rappresenta “un processo mediatico volto a impedire e a ostacolare una seria verifica e una discussione seria sul rapporto”.

La Commissione d’inchiesta ha indagato sulle denunce di “violazioni sistematiche e diffuse dei diritti umani” nel Paese.

(Ses/AdnKronos)

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*